mercoledì 27 febbraio 2008

LANCILLOTTO... CON FRATELLINI

giorni 20

ke giornata di merda.....

oggi mi sono svegliata dopo una notte paxata a rigirarmi nel mio letto,sola e con un senso di nausea addoxo da far paura....per fortuna c'è juno a tenermi compagnia,non è vero,mio pikkolo animaletto notturno?vabbè...niente scuola...non riesco a stare alzata figuriamoci se riuscivo a raggiungere sana e salva brescia....io e il bus non andiamo d'accordo neanke quando sto bene,ma questa è un'altra storia...mamma mia...sto veramente da skifo!inoltre il mio pikkolo è in spagna,in andalusia....come vorrei esserci anke io...tra l'altro in questo periodo c'è una mostra stupenda di picasso a madrid,non solo quadri,ma anke sculture ecc....sarebbe bellissimo andarci....uffà...costretta in casa a fantasticare...ritornerò al mio libro....saluti!


eccomi qui con la mia cucciolotta frenetica e curiosona!!!!!


Immag003

....MI RIFIUTO ...

PappalardiFrancescoSalvatore2bMi rifiuto ... mi rifiuto come mamma ....  come essere umano che ama,  che vive la propria vita rivolta verso il futuro,cioè i  propri figli, mi rifiuto di credere che un padre abbia gettato via e lasciato morire così atrocemente le proprie creature.


Mi rifiuto di credere che abbia potuto mentire, che tutta la sua disperazione, il suo chiedere aiuto, la sua angoscia nel suo non trovarli era diretta solamente a salvare se stesso.


Mi rifiuto di credere che abbia passato notti senza incubi, mentre i suoi figli morivano  poco a poco col terrore, anzi la certezza del "dover" morire.


Mi rifiuto di credere alla figura della madre, descritta dai media come una povera analfabeta, una donna  tante volte bastonata per la quale la violenza è normalità.


Normale la violenza del marito, normale le botte del suo nuovo compagno, normale lo stupro subito dalla figlia, normale il non crederle.


Ma quanta dignità, quanto dolore chiuso nel suo volto oggi,mentre andava a riconoscere quel che restava dei suoi figli,


sicuramente pensava di abbracciarli, di baciarli...... quanto dolore chiuso in quel cuore martoriato ...


Si è vista anche la "nuova moglie" .... una bella sceneggiata ripresa dai tanti giornalisti ... urla ... svenimenti ... il tutto gettato in pasto a noi.


Noi che cerchiamo di capire, noi che stringiamo forte i nostri figli,


noi che diciamo    "no ... a me no ... non succederà mai ..."


Non lo so perchè continuo a pensarli,


 forse perchè mi sento in colpa per non averli potuti aiutare.


Quanti Ciccio e Tore dovranno ancora morire per capire che sono figli di tutti noi?????




domenica 24 febbraio 2008

ROCCO

il gatto


che ama


l'acqua

TIFFANY E PICCOLO

MAMMA


TIFFANY


CON


IL  SUO


PICCOLO

ASIA


ecco   ASIA   la più scontrosa

MEFISTO

il bello


TIFFANY CON I PICCOLI

UN BEL FILM... DA BRIVIDO

johnny_depp_compIeri sera ho visto un bellissimo film .... diciamo così .....


un film del bravissimo regista TIM BARTON con l'altrettanto bravissimo attore mito JOHNNY DEPP.


SWEENEY TODD il sanguinario barbiere di FLEET STRET.


Ragazzi che sorpresa!!!!!!


Certo dal titolo si intuiva che c'era un non so che di macabro, ma la visione è andata ben  oltre ogni aspettativa!!!!


Bellissima fotografia, colori in toni smorzati che davano una visione di Londra molto reale, a quei tempi, plumbea,  sporca e fumosa ....


Una storia ben precisa, che presto sfugge di mano, dove alla fine il tutto diventa surreale  e ti fa rabbrividire per la sua crudezza e parvenza di normalità.


Confesso che mi ha affascinata, è un bel film,


certo il merito va anche alle musiche molto belle, gli attori semplicemente


perfetti, sono riusciti a stare su un filo di lana senza mai cadere nell'horror, semplicemente un film che sembra snodarsi sulla  strada della normalità delle cose .... un film che ti lascia a parlare con i tuoi amici ... a capire come potrebbe succedere una cosa così ..... e strano a dirsi, ci siamo ritrovati a parlare di oggi, la nostra epoca, e abbiamo trovato tante analogie, non ultime alla strage di Erba, a Olindo e a sua moglie Rosa ....


cosa non fa fare un film ....


Un consiglio andate a vederlo perchè è un buon film, se però avete qualche problema con scene un pò pesanti evitatelo!!!!!!!


Ciao a tutti


Cesy  fleet street_comp


venerdì 22 febbraio 2008

CAROLINA E ELENA


Questa è la storia di Carolina e di Elena. Una storia bella,   un'Carolinaamicizia unica e intensa vissuta da ambo le parti con un amore speciale.


Una storia che vi racconto piano piano quasi sussurrandovela, rivivendola con voi.


Una storia che fa male, che va a smuovere ricordi sopiti, rivivere sorrisi che ora sono  nel cuore, risate che risuonano nella mente...


Carolina è figlia di Sissi e Artù, e da subito si era  capito che era una


 micina dal carattere importante.


Un carattere difficile, spigoloso, non amava il rumore il giocare con i fratelli non la interessava, rimaneva ore in un angolino a studiare il mondo, sfuggiva le carezze e ti guardava con gli occhioni ambrati come a dirti " E ora che te ne fai di me? "


Naturalmente è rimasta l'ultima, nessuna la sceglieva, emanava dal suo corpo una regale indifferenza verso chi veniva a vederla.


Poi, un sabato è arrivata una coppia con un bimbo.


Ricordo lei, tutta vestita di chiaro con un sorriso dolcissimo,  lei che si avvicina alla pestifera, io che già so come andrà a finire guardo sconsolata la scena.


Rimango sconcertata, la peste si annida tra le mani di Elena e comincia a fare la danza del latte .... incredibile ... e fa pure le fusa.


La serata finisce con una pizza e l'inizio di una nuova amicizia.


Ci vediamo spesso, ci scambiamo confidenze e lei mi fa partecipe della sua battaglia contro una malattia e questo ci unisce ancora di più.


Passano i mesi e tra una terapia e l'altra ci sono le vacanze al quale Carolina partecipa sempre ( Venezia, L'isola d'Elba ) , è diventata la bambina di casa.


Ricordo la telefonata di Elena, disperata perchè era morto un piccolo di Carolina, si sentiva in colpa perchè si era addormentata,  lei era sicura, sicura che il micino non sarebbe morto se lei fosse stata   sveglia .... cara, cara Elena, amica di una sensibilità rara, unica.


Passano mesi belli e passano mesi così così, ridiamo di come Carolina si sia eletta sua custode, nessuno al di fuori di Davide e Mauro possono baciarla, graffia sua sorella solo perchè la vede mentre l'abbraccia aiutandola  ad alzarsi, non l'abbandona un attimo, diventa la sua ombra.


Un'ombra a volte difficile da gestire quando Elena peggiora, sembra che Carolina sappia, che non voglia perdersi nemmeno un attimo della sua amica.


Elena mi racconta di furiosi urli di grattamenti sulla porta quando la chiudono in bagno, perchè in casa ci sono estranei per aiutarla nelle terapie, ridiamo insieme le dico di non mollare... le ordino di non mollare.... che dobbiamo fare tante cose, andare a "mangiare strano" andare in montagna e poi tante cose ancora dobbiamo fare ,tante risate ancora......


Ricordo quella domenica ... 22 ottobre... il messaggio sul telefonino,


Elena non c'è più ...


sono andata subito a salutarla, era sempre bella,era lei, vestita dal suo colore preferito, il bianco.


Carolina l'ha accompagnata in questo suo percorso, e ha condiviso con lei tutto,sono sicura che anche una micia basta a darti forza, a darti coraggio e a sentirti meno sola.


Penso spesso a Elena, e mi sento fortunata per averla conosciuta,


 vi confesso che non ho mai cancellato il suo ultimo messaggio nel quale affermava di volermi bene ..... ciao   Cesy  

mercoledì 20 febbraio 2008

a volte il mondo fa paura....

non è possibile capire tutto


   ma non chiedeteci di accettare il tutto.....

esseri umani?...no... sadiche merde

vivi2


guardando gli occhi di questa creatura mi domando chi possa essere considerato l'animale...mi domando come l'uomo possa abusare di un altra vita a suo piacimento...chi è l'uomo per poter fare tutto questo?e non parlo solo della sperimentazione animale(che ,inoltre,è inutile)...parlo di tutte le forme di sfruttamento,dalle pellicce al circo,dalle corse dei cavalli alla corrida!non credo che se arrivassero delle forme di vita superiori a  noi farebbe piacere essere USATI per i loro piu INFIMI SCOPI!!!!


_si, signor alieno!mi modifichi geneticamente la pelle x curare le rughe della vostra signora!-anzi,no...preferirei essere inseguito dai suoi compatrioti e ucciso per offrirvi uno spettacolo succulento,un vero e proprio divertimento!!!!_


foto53mi fa schifo pensare che c'è fin troppa gente così...gli animali,quando uccidono,lo fanno per nutrirsi,per difendere il territorio....è scritto nel loro codice genetico da millenni.... NOI,CHE SCUSA ABBIAMO?..mi vergogno veramente di essere umana....Mara

lunedì 18 febbraio 2008

...Sissi

Sicuramente nel cuore tutti abbiamo un ricordo, un'episodio


legato a un animale. Una parentesi magari d'infanzia nella quale


il compagno più caro è stato un cane un gatto oppure una gazza ladra....


HO conosciuto Sissi tardi, veramente era un regalo per mia figlia Mara.


Anche ora mi è difficile parlarne, la sua storia ve la dirò un'altra volta,


l'unica cosa che sicuramente avete capito è che Sissi non c'è più.


Metto solo la sua foto.....GATTI CERTOSINI16


Ecco la mia bellissima Sissi


...  mi manca tanto...



a distanza di 2 anni, la mattina guardo ancora verso la porta


nella speranza di vederla....


domenica 17 febbraio 2008

Grazie....

carolina01.... Bellissima serata,


     grazie sorellina, sei una cuoca bravissima.


     La cucina giapponese è veramente buona.


      Il merito va sicuramente a te, è una serata da ricordare,


     da raccontare, ma soprattutto da rifare ....


    un grosso bacione a tutti e due ... pardon ... 3 ( Lancillotto)


   

sabato 16 febbraio 2008

serata da amici

        Bel giorno il sabato,


    lo si aspetta sempre con ansia ,


 con un'aspettativa che a volte è superiore a quello che realmente è.


Ma ci sono sabati e sabati .


 Oggi sono contenta pensando alla serata


che mi sta aspettando , un pò di rimorso per gli amici lasciati da soli,


..... le ultime raccomandazioni ai  figli.....


  ...triplicate le carezze a Tiffany e piccoli...


  e poi partire ....


Serata a base di pesce? Cucina giapponese?


Amica, mia cara non diventare matta, va bene tutto.


Lo sai che è il nostro ritrovarci la cosa più importante ...


a stasera "sorellina "

martedì 12 febbraio 2008

..le erbe

PICT0080...... Ieri sera ho partecipato a una interessante riunione in cui si parlava di erbe e  piante curative che si trovano in montagna , in una zona particolare racchiusa tra montagne nell'alta Valcamonica.


é interessante sapere che la Valcamonica è inserita come primo titolo d'Italia nella lista del Patrimonio Culturale Mondiale dell'Unesco il perchè presumo che tutti lo sappiano, ma oltre alle sue incisioni ci sono altre bellissime cose da sapere e  sopratutto da vedere. Su in alto a 1210 metri c'è un piccolo paese, Saviore dell'Adamello, ed è proprio di questa località che si parlava ieri sera.


Saviore nell'antichità non aveva molti contatti con gli abitanti della pianura e nei lunghi inverni era completamente isolato.


Forse proprio per questo ci sono diverse erbe e piante che a quanto pare vivono solo lì e che naturalmente


gli abitanti conoscevano e usavano.


   Le donne erano esperte in medicamenti a base di erbe e a loro era dato il gravoso compito di curare


e di reperire le piante per la soppravvivenza del paese.


Non vi ho ancora detto che io sono nata a Saviore, che mi sento " DI" Saviore.


Se mi fermo un attimo i ricordi si affollano; vedo chiaramente le nonnine "streghe" che


nei prati o  lungo i viottoli mi chiamavano,   io sbuffavo non capivo il loro continuo dire e ridire i nomi sempre in dialetto delle erbe il loro continuare a insegnare il come fare o il non fare.


Ero una bambina e amavo il grande mondo della natura di cui facevo parte, loro questo lo sentivano


e cercavano di darmi la chiave che mi permettesse di capirne anche i segreti.


Ma amare  non basta, ho lasciato il piccolo paese, non ho dimenticato nulla, a volte mi sento  incompleta e ieri sera una strana malinconia è pesata sul cuore, rivedevo le sciamane e pensavo al profumo  dei fiori misto a quello del sole , sentivo il loro borbottare,il loro pregare,mentre ringraziavano delle presenze,


che solo loro vedevano per il dono che veniva fatto per tutti noi.PICT0645


Se volete cercate " GLI AMICI DELLA NATURA SAVIORE DELL'ADAMELLO" parlano anche di celti e montagne sacre , poi fatemi sapere .ciao a tutti

sabato 9 febbraio 2008

la mia pikkola cricetina coccolona!

sono passate ormai 3 settimane da quando l'ho vista per l'ultima volta...la mia Kay....mi manca,mi manca tantissimo anche se ora c'è un altra creatura che attutisce il dolore...mi mancano le sue acrobazie da funambola,i suoi okiettini assonnati  e i suoi strillii indispettiti quando la svegliavo per coccolarla un pò...nn potrò mai scordare quando il mio gabriele mi ha kiamato dicendomi di essere sotto casa mia...la rocambolesca discesa per le scale e lo shock nel vederlo con le lacrime agli okki......accanto a lui,nella sua gabbietta,c'era la mia cucciola,ke non si sarebbe più svegliata....nonostante tutto ho voluto riprovare,ho voluto adottare un altra topolina ke è riuscita ad alleviare il dolore x la sua perdita...si kiama Juno ed è simpaticissima anke se le piace un pò troppo mordermi!


ciao a tutti!knhay


mara


questa è la mia bellissima kay...


 

venerdì 8 febbraio 2008

ecco a voi Mefisto detto " il Bortolo"

...... ed ecco a voi l'orgoglioso papà,


Mefisto detto anche Bortolo  per il suo buon carattere.


Gattone dolcissimo e coccoloso,


amante di coperte calde e odorose di sole, il suo rifugio preferito


  l'acciambellarsi nel mio grembo far finta di dormire mentre gli passo piano le dita tra le orecchie .... e vedere nei suoi occhi ambrati un lampo d'amore solo per me


... grazie Bortolo, ti voglio bene!


 


 

giovedì 7 febbraio 2008

DSCN0408Venerdì, ore 23 la mia piccola adorata gatta si alza di scatto dal suo cesto e con stupiti miagolii mi guarda spaventata.


Ma brava, penso mentre la stringo e con le mani le parlo, forza piccola che ci siamo!


Parole e piccoli suoni, abbracci e massaggi..... tenerezza.. comprensione al suo dolore e sempre cercare nei suoi occhi il capire


di essere indispensabile.


Dopo due ore finalmente un piccolo si affaccia sulla soglia .... ma no ... ritorna indietro..... che abbia già sentito il pesare del vivere?


Tiffany è stanca, sembra che non voglia più saperne di aiutare il piccolo straniero, dai piccola...


forza.... e finalmente dopo tanti miagoliurli e


vari graffi dati per cercare aiuto più che a far male, ecco che nasce ,umido e avvolto nella sua placenta .... subito Tiffany lecca la faccina  e ecco ... il primo fragile miagolio.... la placenta viene mangiata in ricordo di leggi ormai passate.


E ora con più calma e consapevolezza siamo pronte a ricevere i fratellini che piano piano


nasceranno in questa dolce e stanca notte ....