domenica 31 agosto 2008

SAVIORE, IL PAESE INCANTATO ...

saviore

Saviore, sdraiato sul pendio della montagna,


sonnacchioso come un gregge


annoiato dalle ore lunghe e uguali,


infastidito dal lamento interminabile dei campanacci e indolente.


Saviore, case stanche, sbrecciate dal tempo e dal vento


come le facce degli anziani che lo abitano,


vicoli stretti,  alti e chiusi nella loro timidezza montanara,


incuranti del chiarore che oltre i tetti li affoga


solo gelosi dell’ombra che creano


e degli odori che conservano.


Saviore, portali di frassino e noce... grandi e pesanti


saviore

segnati dalle ferite degli anni,


avvolti negli stipiti di granito


come sciarpe grigie di lana cruda.


portali sempre chiusi a conservare come scrigni


storie secolari di invidie e di amori.


Saviore, catenacci di ogni epoca e misura... difficili da aprire,


incollati come sono dal grasso animale, dalla ruggine e dal tempo


a proteggere con la muffa delle cantine solo il vuoto e il ricordo.



Saviore, le tue fontane,


tante fontane sedute in piazza


o appoggiate ai muri o nascoste in androni o sulla strada,


saviore

solo loro s’intestardiscono a non morire,


e se ascolti il silenzio


le senti ridere e cantare


per nulla ammalate, né stanche,


incuranti del tempo che corrode anche loro.


Saviore, mentre tu come vecchio t’incurvi


e le case poco a poco si svuotano


le tue fontane,


quelle no,


ti ricordan


la vita e il sole


che oggi è più nuovo di ieri.


 


ho trovato questa bella poesia, non so chi l'ha scritta, ma certamente una persona che come me ama questo nostro piccolo paese.


27 commenti:

  1. Veramente un paesino caratteristico! molto bello! E poi amo la presenza di tante fontane, perchè anche a Torino ce ne sono diverse.

    un bacio

    Rue

    RispondiElimina
  2. accidenti.....che ricordi..

    era tanto tempo fa....ciao

    RispondiElimina
  3. Deve essere carino visitarlo ma viverci... almeno per me che sono cittadino...


    un salutone

    RispondiElimina
  4. Si trova in lombardia, a metà strada fra Boario Terme e Aprica, immerso nel parco dell'Adamello, a poca distanza dalla statale 42 che collega il lago d'Iseo a Edolo, attraversando la Val Camonica e costeggiando il fiume Oglio.

    RispondiElimina
  5. I vecchi paesi affascinano anche a me..hanno qualcosa di magico...

    Felice settimana anche a te :-)

    RispondiElimina
  6. bella questa poesia, carica di amore per le origini. e belle le foto. sono tue?

    felice giornata cesy :o)

    RispondiElimina
  7. sembra un paese delle favole..una meta incantata..dove vivono le fate...

    RispondiElimina
  8. In realtà non lo conosco... ho tirato a indovinare :o))) perchè? Ci sono andato vicino?? ;o)

    RispondiElimina
  9. Davvero un posto incantevole. :)


    SAluti.


    ^V^

    RispondiElimina
  10. Molto carino questo paese, mi ricorda la Valle d'Aosta e bella anche la poesia...

    Mi fa piacere che sei passata da me, io già ti avevo linkata, ho solo cambiato il titolo in modo da rendere più visibile che possiedi delle stelle stupende!

    Un saluto a presto

    RispondiElimina
  11. Questi sono i luoghi che m'incatenano. Vorrei viverci. Anche se vivo in campagna e in un contesto altrettanto isolato. Ma vuoi mettere la montagna? Ci viti tu? Un bacione^ Ti ho preparato tutto per il caffé domattina. Stai meglio? Il braccio ok? Bacioni^

    RispondiElimina
  12. Silenziosamente ad ammirare leggendo...

    In silenzio, per non spezzare questa magia che hai creato in na pagina tutta incantata...

    Immagini e testo, insiemi di storia, tradizione, e vita.

    ...Incantato, credimi.

    RispondiElimina
  13. che bello trovare una poesia dedicata al proprio paese che ami... devo cercare se si trova qualcosa per il mio paesello sperduto :)


    un bacione grande grande.

    RispondiElimina
  14. Le tue foto sono molto belle...e il paese deve essere altrettanto bello..

    Ti abbraccio

    Biby

    RispondiElimina
  15. Stupenda poesia e stupendo paese!!

    RispondiElimina
  16. Grazie per il tuo passaggio .. bella poesia .. ciao Rita

    RispondiElimina
  17. Buonanotte Sister :)


    br /src="http://www.spiritoribelle.com/blog/Magic_Colours/buonanotte/buonanotte2.jpg">

    RispondiElimina
  18. ciao sister


    passavo di qui e mi sono fermato tra le viuzze del paesello....


    un bel testo

    RispondiElimina
  19. Ciao Cesy!

    scusa l'assenza, ma in questo periodo, poichè il mio blog sta crescendo,rispondo a molti messaggi e mail che mi impegnano parecchio!

    e ne sono veramente felice!

    leggo queste parole e sono le stesse sensazioni che provo quando vado nei paesini di montagna.

    E' incrdibile come vivendo in città, i disabitui a pensare che ancora oggi vi sono posti incolumi dal correre frenetico del tempo tecnologico...

    dev'esser bello vivere in un paesino dove vi sono cose ancora antiche.

    Qui in città purtroppo, non ti conosci nemmeno con il vicino della porta accanto...e questo è abbastanza triste come fatto!

    un, caro saluto!

    RispondiElimina
  20. Il paesino è incantevole, ma quel portone e la fontana sono fenomenali!!

    RispondiElimina
  21. Una meraviglia: testo e fotografie.

    RispondiElimina